martedì 21 novembre 2017

UN ANNO CON AGATA

Cari amici,
è passato quasi un anno da quando la mia autrice, Lara Zavatteri, ha iniziato a far conoscere la mia storia grazie al libro "Agata.Come un funerale ti salva la vita". 
Molte cose sono successe quest'anno, grazie anche a questo libro è stato possibile per la mia autrice portare avanti progetti benefici a favore del Canile di Naturno ed altri solidali per le persone, il libro insieme ad un altro di Lara (Un cane di nome Giuliano) è volato ad Amatrice per l'iniziativa "Un libro per Amatrice", si è parlato del libro in radio alla Rai di Trento, per Radio Book (qui sopra sentite l'estratto) ed altro che racconterò a breve.
L'importante è stato riuscire a far sorridere e ridere le persone e questo è un bel traguardo, mi pare!

 A presto e se volete conoscere la mia storia la trovate sul libro Agata.Come un funerale ti salva la vita su www.youcanprint.it, Ibs, Amazon, Mondadori Store o richiedendolo in libreria (titolo, lara zavatteri, youcanprint) o a larazavatteri@gmail.com o a Lara in via 4 novembre a Mezzana (val di Sole-Tn).
A presto,
Agata

giovedì 16 novembre 2017

PANDA PER RIDERE

Provà a tormela! (Provate a prendermela!)






Per ridere, un sorriso a voi e leggete le mie avventure nel libro Agata.Come un funerale ti salva la vita.

Agata

lunedì 6 novembre 2017

UNA RISATA CI/MI SALVERA'?

Ciao a tutti.
Con gli estratti che trovate scorrendo il blog (più quello da sentire in alto a destra) potete capire come inizia la mia storia, ma alla fine una risata mi e ci salverà?
Sarà solo un modo di dire?
Come avete capito la mia idea nel libro è uscire dal mio isolamento grazie alla partecipazione ai funerali e gli stessi defunti diventano protagonisti del libro con le loro strambe storie e i loro strani funerali.
Con me ci sono sempre altri personaggi come il signor Lino e la signora Ofelia e la mia avventura dura un anno intero, ma riuscirò nell'intento di restare nella mia casa, uscire dal mio eremitaggio e, magari, far sorridere di più anche gli altri?
Scopritelo leggendo il libro "Agata. Come un funerale ti salva la vita"! 

Un sorriso

Agata

martedì 31 ottobre 2017

LA STREGA AGATA

Ciao a tutti!
In tema con Halloween, lo sapete che anche di me pensavano che fossi un pò una strega? Nel libro infatti si racconta la mia storia, quella di una donna che decide, per anni, di vivere isolata.
Proprio questo mio isolamento crea intorno a me una sorta di mistero, tanto che mi credono una specie di strega, per l'appunto.
Grazie alla partecipazione ai funerali però la gente dovrà ricredersi...

Buon Halloween!
Agata

martedì 24 ottobre 2017

I PROTAGONISTI "DI CONTORNO"DEL LIBRO AGATA

Ciao a tutti.
Come sapete la protagonista del libro sono io, Agata, oltre alle persone che "partecipano" essendo il loro funerale. Ma ci sono anche dei personaggi di "contorno".

La signora Ofelia
Una signora che pare tutta educata, ma a cui certe volte non importa di parlare non più tanto "controllata".

Il signor Lino
Appassionato di orti, insieme alla signora Ofelia è uno degli "affezionati" dei funerali

Il signor Lauro
Ne spara una grossa ad un funerale, crede di sapere tutto perchè è appassionato di telefilm come Grey's Anatomy

La signora Elsa
Si  ritrova con i capelli blu ma si riprende dopo un attimo di smarrimento

Sebastiano
Un ragazzino che con la sua bravura nel disegno diventa indispensabile per risolvere una situazione comica durante un funerale. 

Questi ed altri protagonisti li scoprite nel libro "Agata.Come un funerale ti salva la vita" su www.youcanprint.it o larazavatteri@gmail.com o richiedendolo in libreria.

Cari saluti

Agata

martedì 17 ottobre 2017

ANCHE IL LIBRO AGATA SOLIDALE



Ciao a tutti!
Anche il libro con la mia storia “Agata.Come un funerale ti salva la vita” ha contribuito a rendere possibili i progetti benefici sui libri della scrittrice solandra Lara Zavatteri. In particolare con questo testo e gli altri (anche Rispamia Subito!) scritto con Mirko Rizzi, è stato possibile:
1) Aiutare il Canile di Naturno (Bolzano) con 156 euro, bonifico già effettuato;
2) Concretizzare 3 microprogetti cioè sms solidali della Fondazione Italiana Autismo, piccola donazione per la Fondazione Ronald McDonald Italia per i bambini in ospedale e acquisto del cd dei Gatti Randagi, cover band ufficiale trentina dei Nomadi. Parte del ricavato del cd infatti è devoluto all'associazione “Augusto per la vita” che si occupa di ricerca sui tumori.

Grazie a tutti coloro che hanno partecipato, in questo caso soprattutto a chi ha voluto leggere la mia storia.
Tra l'altro, questo libro è volato anche ad Amatrice per l'iniziativa “Un libro per Amatrice”.
Insomma anche la mia storia quest'anno ha contribuito a fare del bene.
Volete divertirvi leggendola?
Scopritela leggendo gli estratti gratuiti qui nel sito e, se volete, potete acquistare il libro, inserendo il titolo su www.youcanprint.it e negozi online di libri, al Punto di lettura di Mezzana (val di Sole, Trentino) richiedendolo in libreria (titolo, Lara Zavatteri, Youcanprint) o scrivendo a larazavatteri@gmail.com.

Grazie a tutti e buona lettura!

Agata

mercoledì 11 ottobre 2017

ESTRATTO DEL LIBRO



Ciao a tutti. Ecco per voi un estratto gratuito del libro Agata.Come un funerale ti salva la vita. In questo estratto sono al funerale dei gemelli siamesi Alex e Walter. Leggete cosa si inventa il signor Lauro!



Al gruppo si aggiunse il signor Lauro, che portava con fierezza un nome così desueto e fuori dal comune. Salutò tutti, mentre cercavano, come sempre, di camminare lenti nel corteo, per non inciampare in qualcun altro.

Non avete sentito l'ultima” sbottò il signor Lauro, come se non vedesse l'ora di raccontare la notizia “pare che durante l'operazione, i medici non riuscissero a staccarli”.

Cosa? Com'è possibile?” chiesero quasi insieme gli altri tre.
Il signor Lauro, famoso per aver visto e rivisto centinaia se non migliaia di volte-considerando la poca offerta di programmi che passava la tv, c'era da capirlo- le puntate di E.R. prima e di Grey's Anatomy dopo, sapeva tutto e non si prese la briga di nasconderlo, pur sussurrando per non farsi sentire e magari non turbare chi passava accanto a loro nel corteo.

Sì, insomma ho sentito che durante l'operazione non sono riusciti a staccarli per ore, nemmeno i medici capivano il perché di quella resistenza. Comunque alla fine ce l'hanno fatta, li hanno staccati e per coprire la parte esposta di ognuno l'hanno coperta con cemento armato”.

Che cosa?” urlò quasi Agata, senza rendersene conto. Le pareva incredibile che avessero cementato i due gemelli.

Sì, sì, ma di quel cemento poroso, che lascia passare l'umidità, così si consumerà insieme al corpo” si premurò subito di specificare il signor Lauro.

La combriccola lo guardò con occhi fuori dalle orbite.

Per l'amor di Dio, signor Lauro, basta! Ma di che diavolo va cianciando?” lo zittì la signora Ofelia “Non si potrà certo fare una cosa del genere, cementare la gente, santi numi! Valeva la pena scaraventarli in una fossa di calce allora!”

Ancora una volta ad Agata, per quel linguaggio della signora Ofelia che passava da espressioni come “cianciare” a “scaraventarli in una fossa” venne da ridere, ma si trattenne. D'altro canto tutto quel funerale era talmente bizzarro che un po' d'ilarità suscitava in tutti.

Dica, sa se hanno usato quello ecologico?” chiese il signor Lino, che giusto la settimana prima aveva usato quello per dei lavori sul vialetto di casa.

Sì sì, di quello, la marca migliore” rispose il signor Lauro, sicuro del fatto suo, quasi orgoglioso di essere a conoscenza di tutti quei dettagli.

Le due donne li guardarono fulminandoli, così fino in chiesa non si parlò più della cementificazione dei gemelli siamesi. Ma la signora Ofelia aveva ragione. C'erano due preti, due cori-uno cantava musica gregoriana, l'altro gospel-due tipi di fiori, rose e gigli bianchi, e la gente per assistere ai funerali passava di continuo da un lato della chiesa, dove c'era Walter, all'altro dove stava invece Alex. Alla fine però i due carri funebri arrivarono insieme al cimitero e i due fratelli furono sepolti uno accanto all'altro.

Salutati i tre con cui aveva assistito al rito, Agata decise di svignarsela e tornare subito a casa. Stavolta non c'era spazio per chiacchiere o inviti a casa, le era venuta una paura del diavolo. E se anche alla sua morte, per qualche motivo, tipo perché aveva la sciatica, una cicatrice sulla schiena o chissà per quale altra ragione, avessero cementificato anche lei o una parte del suo corpo? Il signor Lauro avrebbe poi fornito tutti i particolari del caso. Agata fuggì verso casa, dopotutto il suo dovere era stato compiuto anche stavolta, ma doveva distrarsi. Accese la tv mentre ancora si toglieva il vestito per il funerale e cacciò un grido: davano Grey's Anatomy. Ci volle qualche giorno per comprendere che il signor Lauro, per la cementificazione, si era inventato tutto di sana pianta.


Spero che questo estratto vi sia piaciuto! Se desiderate leggere il libro lo trovate su www.youcanprint.it, Ibs, LaFeltrinelli, Amazon, Giuntialpunto.it, Mondadori Store e negozi online di libri, al Punto di lettura di Mezzana (val di Sole, Trentino) o richiedendolo in libreria citando autore (Lara Zavatteri) e editore (Youcanprint) in tutti i casi anche ovviamente il titolo, o ancora richiedendolo a Lara in via 4 novembre 21 a Mezzana in val di Sole (Trentino).

Buona lettura e un sorriso a tutti voi!

Agata